Hack the City 2015

IMG_0099Partecipanti
Hack the City 2015 28.08-30.08.15
40 iscritti
25 partecipanti
3 ragazze iscritte, di cui 1 si è ritirata all’ultimo minuto
15 iscritti non si sono presentati o non hanno presentato progetti
una media di 5 ore (cioè 2 ore e mezza per notte) di sonno nell’arco di 48 ore 2 hanno usufruito dell’alloggio della PC
80% degli iscritti vive in Ticino

Progetti
8 progetti emersi di cui 1 fuori concorso
5 team da 2 a 5 persone
2 individuali
tutti tecnicamente ad alto livello e molto ben realizzati e curati

Progetto OpenLab Vincitore del premio Hack the City (CHF 8’000)
Nelle 48 ore il team ha sviluppato e costruito un interessante sistema di notifica che riconosce quando il postino consegna la posta nella cassetta delle lettere (presentando una vera cassetta postale durante il pitch).
Il premio sarà reinvestito nel loro “hack” e che daranno seguito e continuità al progetto.

Progetto LMMB Vincitore premio Hack the TV (lo speciale premio RSI Radiotelevisione svizzera)
Nelle 48 ore hanno sviluppato una interessante piattaforma di interazione con i contenuti tv della RSI in tempo reale. Il giudice in rappresentanza di RSI Gionata Brunel concorda con il fatto che questa piattaforma incontra le aspettative del servizio pubblico e che ha il potenziale di avvicinare il media al suo pubblico e viceversa. I due saranno poi coinvolti dal team RSI che si occupa del progetto allargato VPD (Vicinanza Pubblico Digitale), molto importante per coinvolgere anche l’audience del giorno d’oggi, sempre più digitale.

Progetto Semantic search for entrepreneurs

Progetto Voxxed days Ticino

Progetto Yet unnamed hackers team

Progetto 3D realtà aumentata

Progetto applicazione

Fuori concorso progetto API RSI

 

I più curiosi possono vedere la copertura mediatica della manifestazione (pdf).